I lavori del futuro

di Luca De Biase

15 episodi

  • Ordine
  • Episodio 1520 febbraio 2020

    I lavori del futuro / Si può digitalizzare una fabbrica?

    20:34

  • Episodio 1426 novembre 2019

    I lavori del futuro/ Come cambia il senso del lavoro

    23:07

    Il sociologo Domenico De Masi ha dedicato 100mila ore della sua vita allo studio del lavoro. In questa puntata del podcast racconta come è cambiata l'idea di lavoro negli ultimi 40 anni. Dal mondo operaio della grande siderurgia alle professioni creative dell'economia della conoscenza: commenta i ritardi e le caratteristiche speciali del sistema italiano. E, infine, lascia gli ascoltatori con i suoi consigli per chi si affaccia al mondo del lavoro. Con un occhio alla vita, più che al lavoro.

  • Episodio 1312 novembre 2019

    I lavori del futuro / La questione di genere

    12:07

  • SPONSORIZZATO PER PUNTATA 12Episodio 125 novembre 2019

    I lavori del futuro / Si può imparare e lavorare in Italia



  • L'emergenza climatica influenza ogni scenario sul futuro, mentre la polarizzazione sociale e il disallineamento culturale contribuiscono a rendere l'avvenire un posto molto problematico nel quale lavorare. Questi argomenti sono parte integrante dell'agenda 2030 dell'Onu che si occupa di coordinare gli sforzi dell'umanità per accelerare l'innovazione necessaria a costruire un modo di vivere sostenibile. L'agenda rinnova il senso della parola innovazione e può fare emergere mestieri nuovi. Ce ne parla Enrico Giovannini, ex ministro del lavoro e portavoce dell'Alleanza per lo sviluppo sostenibile

Brand connect


  • Che cos'è davvero l'intelligenza artificiale e quali sono le professionalità emergenti legate ad essa? A queste domande risponde Viviana D'Alto che in STMicroelectronics si occupa di ricerca sull'AI e sulle sue applicazioni. “Ad oggi – spiega Viviana D'Alto – l'intelligenza artificiale si trova nella sua terza fase, che si è aperta con una domanda: perché dobbiamo inviare i dati che vengono registrati dai sensori all'edge o al cloud per poter essere elaborati? Quindi si stanno studiando soluzioni meno complesse”. Questa è la nuova frontiera, che apre anche nuovi scenari lavorativi.


  • Dopo aver affrontato diversi temi legati ai lavori del futuro, in questa puntata del suo podcast Luca De Biase dialoga con la coach Patrizia Boglione, esperta di creative personal branding, su come farsi trovare pronti dai lavori del futuro e come trovare il proprio talento per eccellere nel proprio settore. “Il mondo sta cambiando a nostro favore - spiega Boglione -, stiamo entrando nell'era dell'immaginazione, anche grazie alla tecnologia che crea nuove professioni”. È stato infatti calcolato che il 65% dei bambini che oggi frequenta la scuola elementare negli Stati Uniti farà un lavoro che oggi non esiste ancora


  • In questa puntata del podcast Luca De Biase dialoga con Stefano Scarpetta, economista Ocse, sul futuro del mercato del lavoro. “Se guardiamo ai dati – spiega Scarpetta – ad oggi non c'è evidenza di un rischio disoccupazione dovuto alla tecnologia”. In realtà, però, non si può negare che negli ultimi anni alcuni settori abbiano perso posti di lavoro, come il settore manifatturiero. Allo stesso tempo, settori come quello dei servizi hanno visto una grande crescita

  • Episodio 616 settembre 2019

    I lavori del futuro / Come si diventa data scientist


    Il trattamento dei dati dipende anche da forme di intelligenza artificiale. Per questo il mondo dei big data è sempre più importante e riguarda tutti i settori (bancario, scolastico, economico, sociale, sanitario, sportivo). Per formare data scientist competenti diverse università in Italia organizzano master. “In un anno – racconta Pino Pedreschi dell'Università di Pisa in questa puntata del podcast condotto da Luca De Biase – si diventa data scientist provenendo da lauree e background diversi”. La scommessa è vinta: tutti gli ex studenti hanno trovato un lavoro in questo settore.

Vai all’archivio