Start

a cura della Redazione web

Episodio 24712 gennaio 2021

Start / Il vaccino per il coronavirus può cambiare il mercato immobiliare e l’andamento delle Borse

di Redazione web

Mentre soprattutto in Italia il vaccino è protagonista di diverse polemiche – dall'efficacia alla velocità della campagna vaccinale – attraverso tre articoli di 24+, la sezione premium del Sole24Ore, scopriamo che proprio il vaccino può influenzare non solo il futuro della pandemia di coronavirus e le nostre vite, ma anche il mercato immobiliare: gli operatori del settore, infatti, vedono in un suo diffuso impiego e nel dispiegamento della sua efficacia una delle condizioni per la piena ripresa del mercato. Ma non solo: anche i mercati finanziari, che stanno vivendo una sorta di momento d'oro, guardano al vaccino: in questo caso come possibile fattore in grado di arrestare la corsa delle Borse mondiali, soprattutto nel caso in cui non si riesca a procedere a una somministrazione di massa che sconfigga la pandemia. La quota di persone scettiche o non disponibili a vaccinarsi è infatti elevata e, a questo proposito, che succede a un dipendente che non voglia sottoporsi alla vaccinazione? Può essere licenziato? Pare di no, ma questo non mette comunque al riparo da possibili provvedimenti anche molto seri

Trust Project
Riproduzione riservata ©

A seguire


  • Anticipato da uno scostamento di bilancio da 24 miliardi è in arrivo l'ennesimo decreto Ristori, il quinto della serie. Tra le priorità, una nuova rottamazione e il saldo e stralcio delle cartelle fiscali, anche per attenuare l'impatto di una valanga di avvisi in arrivo dopo le sospensioni decretate nel 2020. Uno studio dell'Università Cattolica definisce le differenze tra la seconda e la prima ondata di Coronavirus, che dati alla mano si è rivelata molto più contagiosa ma fortunatamente meno letale. Infine, una buona notizia per i buongustai: a 20 anni dal primo caso di mucca pazza in Italia, la bistecca Fiorentina entra nell'elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali (Pat) della Toscana

Episodi precedenti

  • Episodio 2382 gennaio 2021

    Start / Al via la stagione dei saldi

    08:59

    Start oggi si occupa dell'avvio della stagione dei saldi, su cui ci sono molte aspettative per il settore del commercio. E poi le attese per alcuni eventi particolarmente attesi per il 2021: dalle mosse del neo presidente Joe Biden al Regno Unito fuori dall'Ue fino alla presidenza italiana del G20. L'anno appena iniziato sarà ricco di anniversari, tra tutti i 50 anni dallo stop deciso dagli USA alla convertibilità del dollaro in oro per le banche centrali e l'imposizione di una sovrattassa del 10% sulle importazioni negli States

  • Episodio 2394 gennaio 2021

    Start / Il “matrimonio” Fca-Peugeot

    11:17

    Come è nata l'operazione Fca-Peugeot? In questa puntata di Start raccontiamo l'operazione che darà vita a Stellantis, quarto gruppo mondiale del settore auto alle spalle di Tesla, Toyota e Volkswagen con 8,7 milioni di veicoli prodotti l'anno, un fatturato di 180 miliardi di euro e un valore di mercato intorno ai 45 miliardi di euro

  • Episodio 2405 gennaio 2021

    Start / Vaccino, ancora prudenza dopo la prima dose

    08:24

    Ancora non è chiaro se il vaccino anti-Covid impedisce l'infezione, se chi è vaccinato può contagiarsi né se, in caso di infezione, sia contagioso. Per questo occorre insistere con le precauzioni - mascherine, distanziamento, lavaggio delle mani - per tutta la campagna vaccinale. I vari lockdown hanno favorito le truffe online (98mila casi) e aumentato la pedopornografia (casi +110%): è il bilancio della Polizia postale. Il 14 gennaio scade il bando per l'assegnazione diretta agli enti del terzo settore dei beni immobili sequestrati alla mafia. La legge in materia ha 25 anni, ma il loro riutilizzo a scopi sociali è ancora in affanno

  • Episodio 2416 gennaio 2021

    Start / Speciale ritorno a scuola con il virus

    08:14

    Nella puntata di oggi di Start parliamo del difficile ritorno a scuola con la pandemia: il governo ha deciso di far slittare all'11 gennaio il rientro in classe in presenza alle superiori, ma diverse regioni chiedono un rinvio più lungo, anche fino alla fine del mese. E mentre si cerca di tornare alla normalità, tra lezioni in presenza e a distanza, sono partite le iscrizioni on line al prossimo anno scolastico: i genitori hanno tempo fino al 25 gennaio. Con la speranza che il prossimo anno sia migliore di quello appena trascorso, visto che, secondo un'indagine Ipsos- Save The Children, la didattica a distanza aumenta il rischio di dispersione: il 28% degli adolescenti dichiara infatti che dall'inizio della pandemia almeno un compagno nella propria classe ha smesso di frequentare la scuola.

  • Episodio 2438 gennaio 2021

    Start / L’assalto di Trump alla transizione

    07:40

    L'irruzione dei fan di Trump al Campidoglio è il culmine di una delle transizioni presidenziali più complicate nella storia Usa. In Europa, intanto, è scattata la corsa al vaccino: l'Italia svetta fra i paesi con più somministrazioni, ma i dati vanno maneggiati con cura. E a proposito di corse, gli investitori hanno appetito per le criptovalute. Ne parliamo nella puntata di oggi di Start


  • Grazie all'emergenza Covid e norme contabili più flessibili sul fronte dei Fondi Ue l'Italia ha raggiunto tutti gli obiettivi di spesa 2020 evitando così il rischio di un disimpegno automatico di una somma superiore ai 12 miliardi di euro. Giustizia lumaca: a sei anni dalla partita Roma-Feyenoord, condanne fino a 4 anni per sei tifosi olandesi che devastarono la Barcaccia, in Piazza di Spagna. Ma nessuno pagherà i danni. Stop per le auto diesel Euro 4 dall'11 gennaio. Il ministero dell'Ambiente accoglie la richiesta di proroga “a data da destinarsi” arrivata dalle regioni padane.

  • Episodio 24510 gennaio 2021

    Start / L’underconfidence dei risparmiatori italiani

    06:38

    Migliora l'educazione finanziaria degli italiani. Secondo uno studio della Banca d'Italia rispetto a tre anni fa il livello di conoscenza in materia di risparmio è salito, anche se la crisi innescata oltre dieci anni fa continua a creare difficoltà ad ampie fasce di popolazione. Ma c'è un nuovo problema che i risparmiatori italiani devono affrontare: è l'underconfidence, ossia il ritenersi inadeguati a gestire il proprio denaro anche se dai test emergono competenze superiori alla media. È una percezione molto diffusa che non manca di esporre i risparmiatori ad alcuni rischi poco riconosciuti


  • Oggi su Start parliamo delle iscrizioni al prossimo anno scolastico, che si possono fare on line fino al 25 gennaio: come funziona la procedura e cosa devono fare i genitori. Ma anche delle agevolazioni fiscali per le famiglie e delle opportunità per i ragazzi 15-18enni di studiare all'estero per un periodo che va dai due mesi all'intero anno scolastico

Tutti gli episodi

Vai all’archivio