Coronavirus, il microscopio sui numeri

Episodio 1220 marzo 2020

Di quali test abbiamo bisogno?

Abbiamo bisogno di test ad altissima capacità produttiva, basso tempo per ottenere una risposta, costi contenuti e specificità e sensibilità oltre il 90%. Esistono, sono i test sierologici. E sono una risposta importante all'emergenza

Trust Project
Riproduzione riservata ©

A seguire

Episodi precedenti

  • Episodio 210 marzo 2020

    Coronavirus, perché servono test di massa

    04:27

    Ecco perché è fondamentale aumentare il numero di test fatti alla popolazione per capire il grado reale di diffusione del coronavirus e per rintracciare in modo più pronto i pazienti positivi, mettendoli in quarantena

  • Episodio 311 marzo 2020

    Come confrontare i dati dei vari Paesi

    04:11

    Il contagio ha diverse fasi e queste fasi si susseguono nel tempo, da quella latente alla vera e propria epidemia. A ognuna di queste fasi corrispondono numeri diversi: per questo non ha senso confrontare paesi che si trovano in fasi diverse. Gli altri Paesi dovrebbero guardare chi, come noi, è stato colpito prima, spostare di qualche giorno i numeri e capire cosa accadrà nei giorni successivi


  • Con la riconversione di tutto il sistema sanitario nazionale a presidio di gestione dell'epidemia, con le sue necessità di posti letto e posti di terapia intensiva, la rimanente parte dei problemi di salute, a meno di quelli urgenti e gravi, nei prossimi mesi non verranno presidiati. Con conseguenze non da poco


  • È fondamentale evitare che la progressione dei contagi sia troppo veloce a causa del numero limitato dei letti in terapia intensiva

  • Episodio 614 marzo 2020

    Che cosa possiamo imparare dalla Cina

    02:54

    Test estensivi, tracking georeferenziati dei contagi oltre che politiche di isolamento: così si è riusciti a rallentare la diffusione fuori da Wuhan all'inizio dello spread


  • Se tutto andrà bene, dobbiamo avere un orizzonte temporale di mesi, nei quali i numeri del contagio caleranno giorno per giorno. Ma in quei mesi sarà fondamentale non abbassare la guardia e tenere sempre ridotto il tasso di interazioni sociali.

  • Episodio 816 marzo 2020

    Chi sono gli “outliers” del contagio

    02:41

    Osservando gli andamenti di Corea del Sud, Singapore, Svezia, Germania e altri casi, come quello della nave Diamond Princess, possiamo capire meglio la dinamica del contagio e la sua letalità


  • Temperatura, umidità, tassi di vaccinazione, test di massa, età media della popolazione: ecco alcune delle ipotesi al vaglio della comunità scientifica per spiegare perché in alcune parti del mondo il virus colpisce meno violentemente che altrove


  • Numeri alla mano, la curva di discesa dell'epidemia è più lenta della salita. Occorrerà quindi mettere in campo strategie mirate per tornare alla normalità gradualmente evitando rischi di “ricaduta”

  • Episodio 1119 marzo 2020

    Di quale tecnologia abbiamo bisogno?

    02:46

    Servono sistemi di tracking via smartphone che sappiano raccogliere in tempo reale le condizioni cliniche dei cittadini e costruire mappe del contagio e dei punti di contatto fra le persone per individuare i focolai. Nel rispetto della privacy

Tutti gli episodi

Vai all’archivio